Magyar Természetjáró Szövetség weboldalai MTSZ MTSZ térképportál Turista Magazin TuristaShop TEKA-kártya Kéktúra Gerecse50 A kéktúrázás napja
Choose a language
Plan a route here Copy route
Bicycle Rides recommended route

Pista Ciclabile Valle del Chiese Bondo-Baitoni

Bicycle Rides · Giudicarie Centrali,Valle del Chiese
Responsible for this content
APT Madonna di Campiglio, Pinzolo, Val Rendena Verified partner 
  • Nei dintorni di Pieve di Bono
    Nei dintorni di Pieve di Bono
    Photo: Andrea Zanchi, Madonna di Campiglio Azienda per il Turismo
m 900 800 700 600 500 400 300 200 25 20 15 10 5 km
Un percorso promiscuo di circa 30 km che alterna tratti di pista ciclopedonale a tratti su strada a basso scorrimento, dalle sponde del  fiume Chiese alle acque del Lago d'Idro
Distance 29.9 km
2:20 h
84 m
541 m
853 m
364 m
La pista segue il corso del fiume Chiese, affluente del lago d´Idro, in un bell’ambiente agreste, ora avvicinandosi, ora allontanandosi dal fiume. Alterna tratti di pista ciclopedonale a tratti di strade asfaltata a basso scorrimento senza mai intersecare strade statali o provinciali. Non presenta salite o dislivelli particolarmente impegnativi e questa caratteristica la rende adatta a tutti, bambini compresi. Particolarmente suggestiva durante il periodo della primavera dove è possibile assistere allo spettacolo delle diverse fioriture. Parte da Pra di Bondo, passando poi per il piccolo ma suggestivo, lago di Roncone. Si prosegue poi per Cologna frazione di Pieve di Bono. All’altezza di Cimego è possibile visitare il Sentiero etnografico del Rio Caino, un museo della tradizione popolare all’aperto, mentre all'altezza dell'abitato di Storo si intravedono cascate, una suggestiva passerella, e accoglienti aree gioco perfette per concedersi una meritata sosta. Si susseguono poi una serie di campi di granturco, sino a giungere alle sponde del Lago di Idro in località Baitoni. La meta finale è il luogo ideale per rillasarsi prima del rientro.

Author’s recommendation

Un percorso perfetto per concedersi una giornata all'aria aperta in tutta tranquillità. Da visitare a Bondo il cimitero monumentale Austroungarico e, nei pressi di Lardaro, il forte Larino. Ma la valle ci sorprende con altre testimonianze visibili dalla pista, come le grandissime condotte e i manufatti idroelettrici tra Cimego e Pieve di Bono, che documentano l’intenso sfruttamento delle acque del Chiese compiute negli anni Cinquanta e che si addentrano fino alle Pendici dell’Adamello, solcando le valli laterali di Daone e di Fumo. Si può anche andare alla scoperta dei numerosi segni lasciati dalla Grande Guerra, un’infinità di camminamenti, trincee, postazioni. La pista tra bei paesaggi alpini scende lungo il fiume Chiese, tocca i numerosi abitati che si adagiano lungo lo stretto fondovalle e che rivelano insospettati gioielli storici ed altre curiosità. A Pieve di Bono la chiesa di Santa Giustina è un vero monumento di storia; a Condino, oltre i palazzi e le chiese del nucleo antico, non passa inosservata la Parrocchiale di Santa Maria All’altezza di Cimego meritevole di una visita il Sentiero etnografico del Rio Caino, un museo della tradizione popolare all’aperto. Raggiunta la sponda settentrionale del lago d’Idro, punto di arrivo della ciclabile, è possibile percorrere il sentiero naturalistico che attraversa il Biotopo Lago d’Idro, un importante esempio del paesaggio dei grandi laghi della regione insubrica. Esso occupa la parte meridionale della pianura alluvionale del fiume Chiese ed è ciò che rimane della vasta zona umida che un tempo occupava la parte settentrionale del lago in gran parte bonificata a partire dal 1848. L'ambiente del Biotopo presenta aspetti vegetazionali e floristici di notevole interesse; vi si trovano rare associazioni vegetali, alcune delle quali segnalate per la prima volta in Italia ed una, addirittura, nuova per la scienza. Numerose sono le specie vegetali rare degli ambienti di zona umida; alcune di queste stanno scomparendo dall'Europa proprio a causa della riduzione degli ambienti ad esse confacenti. Sulla sommità di uno sperone roccioso che domina il Lago d’Idro, la Valle del Chiese e Rocca d’Anfo ecco Castel San Giovanni, l’antica fortezza dei Conti Lodròn risalente al XII secolo visitabile nei mesi estivi. Numerose sono le aree picnic e i punti di ristoro presenti lungo il percorso.
Experience
Landscape
Highest point
853 m
Lowest point
364 m
Best time of year
Jan
Feb
Mar
Apr
May
Jun
Jul
Aug
Sep
Oct
Nov
Dec

Track types

Show elevation profile

Safety information

Come immaginerai, la percorribilità degli itinerari in un ambiente montano è strettamente legata alle condizioni contingenti e dipende quindi da fenomeni naturali, cambiamenti ambientali e condizioni meteo. Per questo motivo, le informazioni contenute in questa scheda potrebbero aver subito variazioni. Prima di partire, informati sullo stato del percorso contattando il gestore dei rifugi sul tuo percorso, le guide alpine, i centri visitatori dei parchi naturali e gli uffici turistici.

Tips and hints

Per ulteriori informazion in merito alla proposta primaverile della Ciclabile dei fiori e agli orari del servizio Bicibus consulta il link seguente del nostro sito: 

Start

Pra di Bondo (814 m)
Coordinates:
DD
46.000728, 10.693514
DMS
46°00'02.6"N 10°41'36.7"E
UTM
32T 631130 5095522
w3w 
///fuzzier.cradle.responsibly
Show on Map

Destination

Baitoni (Lago d'Idro)

Turn-by-turn directions

Partendo dal parcheggio adiacente la chiesa parrocchiale di Bondo, proseguire verso sud, per circa 5km, in direzione lago di Roncone seguendo le indicazioni tabellari della ciclabile. Da qui costeggiando il piccolo laghetto e passando attraverso una bella e ampia zona agreste con cavalli, pecore e mucche al pascolo, si raggiunge l’abitato di Lardaro. La ciclabile passa poi su strada asfaltata a bassa percorribilità, registra una leggera pendenza ed in poco tempo porta fino a Pieve di Bono. Da località Cologna (ampio parcheggio e info point di APT Madonna di Campiglio) si prosegue in direzione Cimego costeggiando l’omonimo bacino idroelettrico. Giunti ai piedi del paese di Cimego, piccolo borgo nato sui resti di un antico centro minerario di probabile epoca romana, tra dolci curve e piccoli laghetti, si giunge nell’abitato di Condino dove, in via Bersaglio, è operativo il bicigrill di Condino, che offre la possibilità di sostare all’ombra, mettere a punto la bicicletta o di rigenerarsi con una doccia. Ripartendo e seguendo la direzione Storo, si giunge dapprima in località Fontana Santa e continuando sul tracciato principale, si oltrepassa località Cà Rossa. Proseguendo sempre in direzione sud, a ridosso di campagne coltivate, passando attraverso due ponticelli coperti, si giunge sulle sponde del lago d’Idro, punto d’arrivo della nostra pedalata. Si rientra dallo stesso percorso oppure utilizzando il Servizio Bici Bus (servizio su prenotazione).

Note


all notes on protected areas

Public transport

Consulta gli orari degli autobus della compagnia Trentino Trasporti - www.ttesercizio.it

Getting there

Raggiunto l'abitato di Bondo tramite la SS237, parcheggiare nelle adiacenze della chiesa

Parking

Ampio parcheggio libero nei pressi della chiesa parrocchiale

Coordinates

DD
46.000728, 10.693514
DMS
46°00'02.6"N 10°41'36.7"E
UTM
32T 631130 5095522
w3w 
///fuzzier.cradle.responsibly
Arrival by train, car, foot or bike

Book recommendations for this region:

Show more

Recommended maps for this region:

Show more

Questions and answers

Ask the first question

Would you like to the ask the author a question?


Rating

Write your first review

Help others by being the first to add a review.


Photos from others


Distance
29.9 km
Duration
2:20 h
Ascent
84 m
Descent
541 m
Highest point
853 m
Lowest point
364 m
Out and back Scenic Refreshment stops available Family-friendly Botanical highlights

Statistics

  • Content
  • Show images Hide images
Features
2D 3D
Maps and trails
Distance  km
Duration : h
Ascent  m
Descent  m
Highest point  m
Lowest point  m
Push the arrows to change the view
Logo hm Logo agrar Logo bethlen Logo mol Logo otp